Scquizzato ci introduce alla meditazione silenziosa il 20 giugno online con le Paoline

17 Giugno 2024
Schermata 2023 05 22 alle 09.02.17

Giovedì alle ore 18 sulla pagina Facebook e sul Canale YouTube delle Paoline in programma un incontro con Paolo Scquizzato.

Da anni conduce gruppi di meditazione silenziosa e ha fondato l’associazione Scuola Diffusa del Silenzio. La Scuola Diffusa del Silenzio propone percorsi di spiritualità adulta attraverso la Meditazione silenziosa, l’ascolto dei testi sacri del cristianesimo e delle grandi tradizioni spirituali. Scrivono sul sito: “Riteniamo che il silenzio sia la dimensione dell’essere in cui il Mistero non è più invocato ma presente, e che la pratica meditativa sia il modo per potervi accedere.

Siamo altresì consapevoli che nel cammino per un cristianesimo adulto occorra ripensare il concetto antropomorfizzato di ‘Dio’, divenuto ingombrante per le donne e gli uomini del nostro tempo. Per questo come Scuola aderiamo alla proposta teologica del post-teismo: tentare di dire dio al di là di ogni dualità esasperata e in dialogo con le grandi narrazioni scientifiche”.

Ed è su questa sua esperienza che si fonda proprio il libro “Se non lo cerchi lo trovi” (Paoline), in cui propone al lettore quella che è insieme una riflessione e una guida concreta alla meditazione silenziosa.

Scrive l’Autore Scquizzato: “Oggi, donne e uomini del nostro mondo occidentale stanno come riavendosi da un sonno profondo; pare si stiano accorgendo che in fin dei conti ciò che più importa in questa vita è non perdere la propria anima, per dirla con le parole di Gesù di Nazaret: non tradire la propria umanità, la sorgente interiore che irrora l’essere, il proprio vero sé. In che modo?

Prendendosene cura, come un vaso di fiori che necessita di essere annaffiato regolarmente, pena l’avvizzimento e la morte […]. Il lavoro che segue è il tentativo di mostrare una possibile via per non perdere la propria anima, una modalità di innaffiare il proprio essere, che appunto come una pianta ha necessità di essere accudito con costanza, affinché non appassisca e muoia per distrazione, dimenticanza o arroganza. E questo intento si traduce nella pratica della meditazione, ossia l’attività di accudimento del proprio io invisibile, per usare un termine caro al filosofo tedesco Immanuel Kant”, conclude Scquizzato.

Paolo Scquizzato e l’arte della resa

Paolo Scquizzato conduce il lettore in un cammino di scoperta della meditazione come arte della resa, come attesa senza oggetto, in cui si impara a rimanere aperti a ciò che può giungere e non a ciò che si è previsto, desiderato, chiesto. Meditazione diventa allora esperienza mistica del distacco da sé, dalle attese, dai desideri, ma soprattutto da Dio. Dall’immagine di un Dio fatto a propria immagine e somiglianza.

Il libro è suddiviso in tre parti: nella prima, l’Autore introduce ad una breve storia della meditazione; nella seconda, spiega concretamente “come” meditare; nella terza, propone alcune riflessioni sulla meditazione, a partire dall’esperienza del famoso monaco benedettino John Main. Infine, in appendice, sono presenti alcuni brani da valorizzare nella conduzione di momenti di meditazione.

226U 11 Se non lo cerchi lo trovi

I SUOI LIBRI

Autore di numerosi testi di spiritualità. Con le Edizioni Paoline ha pubblicato: Dalla cenere la vita (20192); Ogni storia è storia sacra. Il Vangelo secondo Matteo (20202); Ascoltare l’Inaudito. Il Vangelo secondo Marco (2020); Trasformati e diventa. Il Vangelo secondo Luca (2021); Se non lo cerchi lo trovi (2023).

La bio di don Paolo Scquizzato

“Mi presento. Sono nato a Torino – città che amo molto – e sono prete da venticinque anni. Attualmente vivo e lavoro nella Diocesi di Pinerolo, in provincia del capoluogo piemontese.
Mi occupo di formazione spirituale attraverso pratiche di consapevolezza volte alla riscoperta del Sé autentico.

Il recupero della dimensione mistica delle grandi tradizioni e la centralità del Silenzio sono ad oggi il fulcro della mia ricerca. 

Amo i libri, che ritengo i migliori amici degli uomini in quanto parlano se vuoi e tacciono quando desideri. A volte li scrivo, sperando di inimicarmi il minor numero di persone…

Conduco gruppi di Meditazione Silenziosa e sono guida biblica in Palestina, la Terra Santa, dove tutto è nato”.