Ischia Film Festival: ancora più green

In programma dal 24 giugno al 1 luglio 2023, per la sua 21° edizione si allinea agli obiettivi fissati a livello internazionale per lo Sviluppo Sostenibile
9 Giugno 2023

L’Ischia Film Festival, l’evento che vede protagoniste le location cinematografiche, si svolge in uno dei posti più belli al mondo, il Castello Aragonese, antica fortezza che svetta maestosa sull’isola verde per eccellenza, Ischia, faro della bellezza naturale italiana all’Estero. La kermesse, in programma dal 24 giugno al 1 luglio 2023, colora i suoi profili con proiezioni d’autore ed ospiti internazionali da oltre 20 anni e, per la sua 21° edizione, diventa ancora più “green”, allineandosi agli obiettivi fissati a livello internazionale per lo Sviluppo Sostenibile, fondamentali in questo delicato periodo storico.

Per questa 21° edizione, che giunge a circa sette mesi dalla tragedia che lo scorso Novembre ha colpito l’isola di Ischia e in particolar modo il Comune di Casamicciola Terme, l’Ischia Film Festival intende rimarcare il suo impegno verso una corretta sensibilizzazione riguardo le tematiche ambientali offrendo importanti spunti di riflessione accogliendo due importanti momenti, una mostra realizzata in partnership con la Fondazione 3M e la proiezione di pellicole sul tema della salvaguardia dell’Ambiente.

Il messaggio che il Festival intende lanciare è chiaro: utilizzare la Cultura in generale e il settore dell’audiovisivo in particolare come strumento per tutelare il Territorio, valorizzare le sue eccellenze e sensibilizzare, soprattutto i giovani, al rispetto dei grandi valori.

Valori condivisi dall’Ischia Film Festival fin dalla sua nascita, adottando da sempre una serie di scelte volte a proteggere l’ecosistema: proiezioni all’aperto, utilizzo di codici QR, pratica del riciclo, incoraggiamento a spostarsi a piedi verso i luoghi delle proiezioni.

Quest’anno, grazie alla partnership con la Fondazione 3M, gli ospiti del Festival potranno ammirare, nel suggestivo Carcere Borbonico del Castello Aragonese, la Mostra “The Horizon We Look At”, curata da Roberto Mutti. Una esibizione suggestiva, che affronta i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile stabiliti dall’ONU nell’agenda 2030.

“La necessità di diffondere la cultura del rispetto dell’Ambiente diventa sempre più urgente, soprattutto dopo gli ennesimi cataclismi naturali che stanno flagellando il nostro pianeta, in questo momento storico così delicato e complesso. Con l’Ischia Film Festival, desideriamo contribuire a diffondere questo messaggio al grande pubblico. Da anni, la cinematografia è impegnata verso questi importanti obiettivi e noi abbiamo il dovere, in quanto promotori della Cultura, di batterci per consegnare ai nostri giovani un avvenire migliore. Il futuro è oggi!” ha dichiarato Michelangelo Messina, direttore del Festival.

Venerdì 23 giugno, durante la serata inaugurale che precede l’apertura ufficiale del festival, presso la suggestiva Cattedrale dell’Assunta, verrà proiettato il documentario “Il Mare: una risorsa preziosa per noi”, un film realizzato dal Club Rotary Isola Verde, in collaborazione con i club di Campania, Pozzuoli e Procida, con il sostegno del Distretto Rotary 2101. In chiusura di serata verrà presentato il nuovo spot per la salvaguardia del mare realizzato dall’Area Marina Protetta Regno di Nettuno.

Nel ricco programma del Festival, saranno presenti diversi momenti di incontro e proiezioni sul tema della salvaguardia del territorio e dell’ambiente. Grande risalto, pertanto, alla Sezione “Location Negata” che, da anni, racconta il territorio violato dalle contraddizioni della civiltà e del progresso, e offrirà preziosi spunti di riflessione.

La 21a edizione dell’Ischia Film Festival, sostenuta dalla Film Commission Regione Campania e dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura, é contraddistinta dall’hashtag #thisisischiafilmfestival.

Per maggiori informazioni sul Festival: www.ischiafilmfestival.it 

RubricheVedi tutte »

Ultime News

Link

 
“Ogni respiro, ogni passo può essere riempito di pace, gioia e serenità. Basta semplicemente essere svegli, essere vivi nel momento presente”.
 
Thich Nhat Hanh