“Sostenibilità Incrociate”: sul palco della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba il fondatore di Stories Milano Stefano Giordano

Presentazione della collezione Revintage e delle nuove camicie a Sostenibilità Incrociate
28 Ottobre 2022

Sabato 29 ottobre dalle 11 ad Alba, in occasione di “Sostenibilità Incrociate” – un ciclo di incontri in cui la cucina d’autore dialoga con alta finanza e innovazione digitale, artigianato di eccellenza e alta moda, arte e musica, design e cultura – il designer e fondatore del marchio Stories Milano Stefano Giordano salirà sul palco della manifestazione organizzata nel palinsesto della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba. 

Lo scopo è quello di presentare il proprio progetto e la nuova collezione Revintage, che sarà ospitata all’interno de La Casa di Stories, una struttura in bioedilizia installata in Piazza Vittorio Veneto ad Alba, dal 28 ottobre al 6 novembre.

“Si dovrebbe educare la società ad acquistare articoli di qualità durevoli nel tempo, piuttosto che capi provenienti dal mondo fast fashion, in cui la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente e delle persone sono temi neanche presi in considerazione. Questo è ciò che intendo trasmettere sin dall’inizio con Stories Milano e anche con i nuovi capi che presenterò all’interno della Casa di Stories, un progetto messo in atto grazie alla collaborazione di partner che condividono insieme a noi il rispetto dell’ambiente”, queste le parole del designer Stefano Giordano.

LA COLLEZIONE REVINTAGE E LE NUOVE CAMICIE
Durante la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba, Stories Milano cercherà di mostrare come la moda, il Made in Italy e l’artigianalità possano essere sostenibili. Dal 28 ottobre al 6 novembre, all’interno della Casa di Stories verrà presentata la nuovissima collezione Revintage, una selezione di capi, limited edition, creati dal designer e co/fondatore, insieme a Valerio Bemer, del marchio Stefano Giordano.
Ogni singolo pezzo è recuperato dal passato, in particolare da selezionatissime divise della marina militare. Presentano elementi di design esclusivi come fodere stampate in cupro, esclusivi bottoni Monogram di resina neri e metallizzati, dettagli decorativi di lana merino, patch in metallo, e si caratterizzano per un taglio contemporaneo e dinamico”. Insieme alla nuova collezione, verranno presentate anche le nuove camicie Monogram Obsession in lana merino, create a partire da materiali di assoluta qualità, Made in Italy. In Stories Milano, sin dall’inizio, si è deciso di impostare tutto il processo, dal design al capo finito, dedicando molta importanza ai temi dell’impatto ambientale e sociale.

Partendo da un disegno grafico, il capo prende vita attraverso otto laboratori italiani che riescono a realizzare attraverso il loro talento capi di qualità, che hanno un’anima e una storia italiana che merita di essere raccontata. Tutto questo processo è rispettato anche nei nuovi prodotti: una conferma che dalla strada sostenibile Stories non vuole più tornare indietro.

LA CASA DI STORIES: I MATERIALI
La Casa di Stories 
è un progetto che rispecchia la filosofia sostenibile di Stories Milano perché tutti i partner con cui l’azienda ha scelto di collaborare sono in completa sintonia. Non è un caso, quindi, che la struttura ecologica ed ecosostenibile sarà interamente realizzata in bioedilizia, da Rubner Haus. Da sempre azienda leader nelle costruzioni in bioedilizia, Rubner Haus ha deciso di abbracciare il progetto e contribuire presentando una struttura 100% legno, con la quale raccontare i benefici che essa comporta.
Abitare in una casa realizzata in legno vuol dire recuperare un rapporto equilibrato con la natura – sottolinea Martin Oberhofer, ceo di Rubner HausIl legno per noi è il punto di partenza di un vivere sostenibile. È il materiale più naturale e salubre possibile per la realizzazione di uno spazio di vita”. Da ciò si può intuire perché le case Rubner Haus utilizzino anche altre due componenti dell’albero: il sughero e la fibra di legno. Il sughero è stato selezionato perché è un ottimoisolante naturale, è impermeabile all’acqua, traspirante, antimuffa e resistente a fuoco, insetti nocivi e calore;la fibra di legno, invece, è priva di additivi chimici, fonoassorbente, mantiene a lungo il calore e ha una duratastraordinaria. Le pareti in legno Rubner nonemettono nell’ambiente domestico composti chimici dannosi per la salute e, essendo traspiranti, garantiscono la naturale regolazione dell’umidità e un elevato livello di comfort bioclimatico all’interno dell’edificio. Con gran beneficio in ambito energetico, le case Rubner Haus consumano il 20% di energia in meno rispetto a una casa di nuova costruzione in materiale tradizionale, ilche comporta non solo un minor esborso di spese di riscaldamento e condizionamento, ma anche una riduzione del 20% delle emissioni di COannuali. Presente da anni sul territorio Piemonte e Liguria, Rubner Haus ha una sede ad Alba dove è rappresentata dall’architetto Davide Giordano che durante l’evento, sarà presente ad accogliere visitatori e curiosi interessati ad approfondire novità e opportunità delle costruzioni in legno.

LA CASA DI STORIES: I PARTNER
All’interno della Casa di Stories, diverse aziende provenienti dal mondo del design forniranno il proprio contributo per la realizzazione della struttura. Una menzione speciale va fatta per Reda, azienda artigianale che metterà a disposizione i tessuti in lana ZQ MERINO presenti all’esterno della casa.

Da sempre sensibile alle tematiche di tutela dell’ambiente e al trattamento equo degli animali, nel corso degli ultimi 20 anni l’azienda ha messoin campo energia e impegno per rendere il mondo della moda di alta gamma sostenibile a 360°C, impiegandoenergia solare, filtraggio delle acque, gestione e controllo diretto di tutta la filiera produttiva, con l’obiettivodi diventare sempre più green.

Altri protagonisti del progetto saranno Bemer, che si occuperà dei pavimenti sia all’interno della casa sia nel patio utilizzando un gres recuperato dagli scarti di lavorazione di pavimenti già utilizzati; Subitex, che si incaricherà delle stampe grafiche sui tessuti e sulla casa realizzate con una tecnica che non impiega l’utilizzo di acqua,e infine AmbienteLuce, azienda albese che installerà tutte le illuminazioni della casa e degli esterni. All’interno della casa, sarà inoltre presente un’installazione di Katja Loher, artista svizzera che vive a New York e che, attraverso le sue video sculture, vuole comunicare quanto ambiente e natura siano fondamentali per il benessere del nostro pianeta. L’arte di Katia Loher ha come punto di partenza l’immensità del mare e degli oceani di cui ha esplorato l’inafferrabile, variegato, magico mondo del plankton che vive nelle acque salate e le fa segretamente rivivere per trasformarle in personalissime espressioni di luce e di colore. Le installazioni di Katja Loher saranno visibili sia all’interno della Casa di Stories, sia nel teatro sociale di Alba, dove le verrà dedicato un ampio spazio.

La Casa di Stories rappresenta un progetto sostenibile a 360°, che dimostra come aziende provenienti da mondi diversi possano lavorare in sinergia, diffondendo messaggi molto attuali come quello della sostenibilità, ottenuto grazie alla collaborazione fra realtà italiane che lavorano perseguendo gli stessi standard di qualità. Altissimi.

RubricheVedi tutte »

Ultime News

Link

 
“Ogni respiro, ogni passo può essere riempito di pace, gioia e serenità. Basta semplicemente essere svegli, essere vivi nel momento presente”.
 
Thich Nhat Hanh